L’obiettivo primario del progetto MESP riguarda la sostenibilità delle attività portuali con un riferimento particolare al mantenimento di alti livelli di qualità della vita nelle aree circostanti. Acqua, rumore e aria sono presi in considerazione come matrici principali per le quali l’inquinamento viene valutato in relazione alle attività portuali.

L’Autorità Portuale di La Spezia è il Coordinatore di Progetto per quanto riguarda l’Aria.

In questo contesto, la dispersione di particolato (polvere o particolato fine), fumi e gas è uno dei problemi principali che condizionano le aree portuali. A fronte di questa considerazione, alcune azioni mitigative sono prese in considerazione e un monitoraggio continuo delle specifiche situazioni è un valore aggiunto. Quindi, alcune attività pilota sono previste per il progetto: una di queste riguarda l’installazione di una stazione di misura sperimentale per il monitoraggio di PM10 e Ozono.

Per questo monitoraggio si è deciso di utilizzare la tecnologia open hardware sviluppata per il Paradigma ACRONET.

Al momento è stata effettuata 1 installazione. Questa è basata sulla configurazione rurale denominata “LaSpezia” (clicca sul link corrispondente in alto a destra in questa pagina).

Installazioni ACRONET: