Paradigma ACRONET è un nuovo modello di progettazione, realizzazione, diffusione ed installazione in campo di Sistemi di Monitoraggio e Controllo Ambientale rilasciati in modalità OPEN HARDWARE.

Il progetto è guidato dalla Fondazione ACROTEC con l’obiettivo di incrementare, a livello globale, il monitoraggio ambientale come base delle conoscenze necessarie alla comprensione di tutti i processi naturali che impattano sulle attività antropiche, con il fine ultimo della salvaguardia e del miglioramento delle condizioni della vita umana.

Uno dei presupposti è quindi il basso costo dell soluzioni che, con il ricorso al Paradigma ACRONET, si possono ottenere pur mantenendo elevati standard professionali e misure caratterizzate da accuratezza e precisione.

Come per i più famosi software Open Source, tutti gli schemi progettuali e l’elenco delle componenti necessarie per la realizzazione di una Stazione ACRONET sono rilasciati liberamente allo scopo di essere continuamente migliorati anche con il contributo di una comunità internazionale di specialisti.

A seguito di questa condizione tutti i Sistemi ACRONET non sono coperti da copyright e quindi, per le attività di assemblaggio, installazione, manutenzione e raccolta dati, sono svincolate dal produttore.

Sistemi di Monitoraggio e controllo Ambientale

I Sistemi ACRONET consentono la misura di una o più Variabili Ambientali, oppure l’attuazione di dispositivi remoti, sia in modalità automatica, sia manuale.

Ogni CONFIGURAZIONE si realizza attraverso l’assemblaggio di elementi modulari ACRONET, ovvero elementi realizzati in applicazione del paradigma (stazioni, schede elettroniche, etc), ed elementi modulari di terze parti (pannelli solari, sensori, batterie, etc), per cui si fa ricorso a modelli selezionati di produttori specialisti.

Tutti i Sistemi fanno sempre riferimento ad una STAZIONE ACRONET, ovvero ad un “cabinet” isolato che contiene, sia l’elettronica, sia le batterie tampone che garantiscono la continuità di funzionamento.

Il cuore tecnologico di ogni STAZIONE ACRONET è rappresentato dalla scheda ACROBOARD STATION, una scheda elettronica di matrice professionale, realizzata ad-hoc per il progetto e giunta alla sua quarta versione di sviluppo.

La scheda governa tutte le funzionalità di alimentazione, di attuazione, e di raccolta e trasmissione dati ed accetta in ingresso i segnali dei più sensori di terze parti più diffusi, anche afferenti a diverse tecnologie.

L’alimentazione è quasi sempre garantita da un pannello solare e la trasmissione dei dati avviene attraverso la rete mobile GPRS o LTE.

Il firmware di ogni Stazione (software di base montato nella scheda) è anch’esso rilasciato in modalità Open Source.

KIT Fai da TE

Per la realizzazione di una rete ACRONET, od anche per la messa in campo di una singola stazione, gli utenti possono fare ricorso ai KIT Fai-da-te, ovvero scatole di montaggio pre-assembalte in laboratorio da tecnici specializzati che possono essere fornite per mezzo di corriere espresso.

Ogni KIT contiene tutti gli elementi necessari per l’installazione in situ di un esemplare di una particolare configurazione-

Prima della spedizione ogni esemplare è testato singolarmente per almenno 30 giorni consecutivi per il controllo di tutte le funzionalità.

L’installazione delle stazioni ACRONET è semplificata in modo da poter essere operata da chiunque con semplici attrezzi reperibili un una cassetta domestica (IKEA model – semplici chiavi a brugola e cacciaviti).

Come pre-requisito, oltre all’esposizione solare è richiesto il posizionamento di un palo verticale a cui agganciare gli elementi che compongono il sistema (Stazione, Pannello solare, Sensori).

Allo stesso modo sono semplificate le operazioni di manutenzione periodica che non necessitano di formazione o capacità tecniche particolari.

Con questa modalità di diffusione, pur mantenendo elevati standard professionali, il significativo abbattimento dei costi si ottiene solo eliminando dalla filiera il lavoro necessario per l’installazione in campo delle stazioni, che, può essere svolto in autonomia direattamente dall’utente finale.

A partire dal 2022, inoltre, ogni KIT Acronet contiene compresa nel prezzo anche la scheda SIM utile per la connessione della Stazione alla rete internet per due anni.

Altri modelli di diffusione

In alcuni casi il Paradigma ACRONET è diffuso con un modello “Full Service”, ovvero attraverso KIT di Montaggio Fai-da-te forniti all’utente finale, ma installati e manutenuti dai tecnici delle Officine ACRONET.

In alternativa è possibile optare per il modello “Pay-per-data”.

Ne caso, la proprietà delle stazioni rimane di Fondazione ACROTEC, che si occupa anche delle attività di installazione in campo, della connettività e della successiva manutenzione.

All’utente resta solo l’onere di un canone mensile per avere la disponibilità dei dati, e non deve preoccuparsi di mettere nei cespiti nuovi “pezzi di ferro”, né della loro naturale obsolescenza.

manuali

Infrastruttura ACRONETWORK

Per iniziare a monitorare è sufficiente quindi seguire le semplici istruzioni di installazione ed accendere la stazione.
Attraverso la scheda SIM in dotazione i dati sono inviati all’infrastruttura ACRONETWORK, una piattaforma tecnologica di ultima generazione che provvede a tutte le comunicazioni da e verso le stazioni, e consente agli utenti abilitati la visualizzazione dei dati ed il monitoraggio dei processi ambientali a cui sono destinate.

Attraverso l’interfaccia utente di ACRONETWORK infatti possono essere impostate su tutte le grandezze misurate opportune soglie di attivazione. Quando una soglia è superata Acronetwork può notificare gli utenti via mail o SMS.

I dati delle stazioni ACRONET sono sempre disponibili anche su smartphone attraverso l’applicazione TELEGRAM©.

È sufficiente cercare il bot ACRONET ed interrogare le proprie stazioni come in una chat ordinaria.

Nel mondo sono attive da diversi anni oltre 200 stazioni ACRONET che inviano con regolarità i dati misurati ogni 5 minuti

FAQ

Cosa vuol dire OPEN HARDWARE?

Vuol dire che i sistemi di monitoraggio ACRONET sono stati progettati con la stessa politica del software libero (open source), per cui, tutti gli artefatti progettuali come gli schemi, i disegni, la lista dei materiali, il layout dei dati, il circuito stampato, sono pubblicati gratuitamente sulla rete internet a favore di chiunque voglia realizzarli in autonomia, oppure voglia contribuire al progetto migliorandone parti di esso.

Ma come funziona?

Un pasticcere fa una torta e poi pubblica su internet, sia l’elenco degli ingredienti, sia la ricetta, in modo che chiunque possa rifarsi la torta a casa sua…. Ovviamente, a differenza del software che si copia con un click dal mondo virtuale, in questo caso bisogna comprare gli ingredienti, ma solo quelli…. Non si paga, ogni volta, il lavoro del pasticcere. Inoltre tutti possono contribuire a migliorare la ricetta e fare una torta sempre più buona frutto della “progettazione” condivisa da parte della comunità degli utenti. Ovviamente la nuova ricetta migliorata dovrà essere ri-pubblicata gratuitamente a favore di tutti gli altri….

Open Hardware vuol dire low cost?

No, o almeno, non nel senso comune del termine, per cui l’abbattimento dei costi di un servizio si ottiene, di solito, penalizzandone la qualità. Qualità, affidabilità, durata, etc, sono infatti caratteristiche specifiche di ogni sistema di monitoraggio ACRONET, definite, ogni volta, dai requisiti del “progetto” per cui esso è realizzato e dipendono, in massima parte, dalle caratteristiche intrinseche delle componenti selezionate. In applicazione del paradigma ACRONET, ad esempio, sono già stati realizzati sia sistemi di misura per alte intensità precipitazione alle latitudini equatoriali conformi ai rigorosi standard WMO, sia sensori ad altra affidabilità, utili per ricavare indicazioni sui parametri di qualità dell’aria in zone molto vaste. In tutti i casi, a parità di specifiche tecniche, quello che si riesce ad ottenere rispetto ad analoghi sistemi reperiti sul mercato “tradizionale” è un costo unitario delle misure di ordini di grandezza più basso (totale investimento / numero di misure valide nell’unita di tempo). La “magia” è possibile sia per l’azzeramento dei costi normalmente associati alla matrice industriale dei processi di produzione, sia per l’uso diretto di personale e/o manodopera non specializzata disponibile localmente.

Cos'è un sistema di Monitoraggio?

E’ un sistema di osservazione remota, che consente ad un suo utente di verificare, in ogni momento, cosa stia accadendo nell’ambito di un processo, in relazione alla misura di una particolare grandezza definita come indicatore.

Nel caso di ACRONET ogni “sistema di monitoraggio” si compone di un “sistema di misura” remoto, da installarsi nei pressi del “campo di misura”, e da una infrastruttura informatica, ACRONETWORK, presso cui le misure campionate sono raccolte via internet, analizzate, integrate, archiviate, etc., e presso cui, il loro andamento può essere visualizzato in un contesto geografico.

L’infrastruttura ACRONETWORK consente inoltre il confronto continuo delle misure rilevate con opportuni sistemi di soglia impostabili dall’utente, che ad ogni superamento, può essere notificato per mezzi elettronici (sms, mail, etc.).

A chi si rivolge ACRONET?

Amministrazioni Pubbliche ad ogni livello territoriale, Associazioni di Volontariato, Società di Servizi, Cooperative, Consorzi di Bonifica, Aziende Agricole, Autorità portuali, Scuole, Enti di Ricerca, e semplici cittadini hanno manifestato le necessità che Paradigma risolve. Le stazioni ACRONET sono la soluzione ideale per tutte le attività di monitoraggio o controllo di dispositivi remoti che necessitino di standard professionali a costi sostenibili. Il significativo abbattimento dei costi, infatti, si ottiene “solo” eliminando dalla filiera il lavoro necessario per l’installazione in campo delle stazioni, che, può essere svolto in autonomia direttamente dall’utente finale. L’apertura dei progetti consente, inoltre, di non “legarsi” ad una particolare ditta fornitrice, per cui, tutte le operazioni connesse possono essere affidate a terzi, anche non specialisti, ma con elevata capacità di intervento in sito.

Metrologia o Meteorologia?

Paradigma ACRONET si basa sull’applicazione della “metrologia”, la scienza che si occupa delle misurazioni e delle loro applicazioni. Tutte le definizioni sono tratte dalla terza edizione del VIM – Vocabolario Internazionale di Metrologia – “Concetti di base e generali”. pubblicato dal pubblicato e mantenuto dal BIPM, Bureau International de Poids et de Mesures. (Organo ISO). Attraverso l’applicazione del paradigma possono essere realizzati numerosi sistemi di monitoraggio utili in diversi campi e applicazioni tecnico-scientifiche, tra cui la “Meteorologia” è solo uno di questi. L’idrologia, il monitoraggio della qualità dell’aria e l’inquinamento delle acque, la sicurezza ambientale, l’agricoltura, la protezione civile, etc, sono tutti i campi all’interno dei quali, specifiche configurazioni ACRONET sono già stati realizzati o sono in fase di definizione. La continua espansione della comunità di sviluppatori e le relazioni trasversali tra i diversi progetti avviati porteranno ad un aumento esponenziale dei sistemi di misura ACRONET e dei relativi campi di applicazione.

Come posso dotarmi di una stazione ACRONET?

La via più semplice prevede l’ordine del KIT fai-da-te della configurazione utile ai tuoi scopi. A valle di questo, sia per l’assemblaggio, sia per l’installazione in sito si rende necessaria solo un po’ di manualità e gli attrezzi normalmente presenti in una normale cassetta domestica. Come prerequisito è richiesto il posizionamento di un palo verticale a cui agganciare gli elementi che compongono il sistema (Stazione, Pannello solare, Sensori). Se tra le configurazioni a catalogo non trovi quella che fa al caso tuo contattaci. ACRONET infatti è un sistema modulare per cui possono essere create su richiesta nuove configurazioni con un diverso assortimento o con nuovi sensori o dispositivi.

Come faccio a leggere le misure?

I dati di tutte le stazioni si aggiornano ogni 5 minuti e sono sempre disponibili su internet dal portale ACRONETWORK (www.acronetwork.org). Ad ogni utente vengono inviate le credenziali per l’accesso alla sua area privata da cui possono essere visualizzati e scaricati sul proprio PC, e da cui possono essere impostate le soglie per le notifiche via mail e/o SMS. In alternativa è possibile interrogare le stazioni dal proprio smartphone, con una chat operata attraverso un BOT di Telegram. Sia l’accesso al portale, sia il BOT sono gratuiti.

Nuovi Sviluppi

Grazie alle sue caratteristiche di apertura e modularità Paradigma ACRONET è un progetto in continua evoluzione. Con una dettagliata analisi delle soluzioni reperibili nei mercati di riferimento, cerchiamo sempre di migliorare e rinnovare le nostre configurazioni. Energia, comunicazioni, nuovi protocolli, sensoristica e packaging sono gli elementi su cui investighiamo continuamente. Se hai una esigenza particolare o ti serve una configurazione ad oggi non ancora disponibile non esitare, contattaci e troveremo insieme una soluzione adeguata alle tue necessità.

Partner del progetto